Fondazione casa Brolis-Giavazzi

Carta dei Servizi

FONDAZIONE CASA BROLIS–GIAVAZZI ONLUS
Organizzazione Non Lucrativa d’Utilità Sociale
Ente Morale Privato riconosciuto con Delibera della Giunta Regionale della Lombardia n° V/34498 del 30.03.93 – B.U.R. n° 22 del 31.05.93
24049 VERDELLO (Bergamo) Via Ricovero Brolis, 17 – tel. 035.871129

Immagine: “Famiglia: immagine e somiglianza di Dio”
Partendo dall’alto, vediamo SOLE e LUNA (sintesi e simbolo del creato) uniti, quasi in un abbraccio che dice “armonia della creazione”.
Da questo cerchio parte una LINEA CURVA (a destra di chi guarda) che inscrive e, insieme, accoglie TRE FIGURE stilizzate che vogliono simboleggiare la FAMIGLIA (vertice della creazione). Infatti, a essere: “Immagine e somiglianza di Dio” (Genesi 1,26.27) non è il solo uomo, ne’ la sola donna e neppure uomo e donna insieme, bensì, entrambi, uniti da un amore libero, aperto e fecondo che si concretizza in quel desiderio di generare un terzo essere umano: il figlio.

È, pertanto, la FAMIGLIA ad essere “immagine e somiglianza di Dio”. Ne è prova quella verità di fede che noi professiamo: “DIO è TRINITÀ” – che è come dire – che Dio è tale proprio in quanto PADRE e FIGLIO e SPIRITO SANTO; cioè una DIVINA FAMIGLIA di cui, quella UMANA, è immagine, segno e testimonianza.
don Carlo Tarantini
Don Carlo Tarantini è nato a Rho (Mi) il 5 dicembre 1944. È sacerdote della diocesi di Bergamo.
Dal 1968 al 1986, ha svolto il suo ministero presso l’oratorio di S. Alessandro della Croce in Bergamo e presso il liceo scientifico S. Alessandro.
Dal 1986 al 1992 parroco di Roncola di Treviolo e di Levate.
Dal 1992 – mentre risiedeva presso il monastero di San Paolo d’Argon – ha iniziato a proporre il metodo della “Lectio Divina”, e ha svolto un servizio pastorale presso la parrocchia di Grumello del Monte e, ora, di Gorle.
Attualmente risiede Presso l’“Oasi Maria Immacolata di Scanzorosciate”. Dal 1978 si dedica ad una sua personale “ricerca artistica”. Ha frequentato, dal 1974 al 1978, l’“Accademia Carrara” di Bergamo seguendo i corsi del maestro Trento Longaretti, e si è specializzato nella tecnica dell’acquerello. In questi ultimi dieci anni ha anche elaborato alcuni bozzetti di vetrate artistiche per una ventina di ambienti sacri e spazi liturgici.

Introduzione
La Casa Brolis Giavazzi ONLUS è la nuova denominazione che sostituisce la precedente “Casa di riposo Brolis Giavazzi ONLUS”.

Cenni storici
La Casa di Riposo è stata fondata dal sacerdote Don Giovanni Brolis con atto notarile il 4 dicembre 1856, unito a quello della signora Amadeo Caterina del 19 agosto 1855. Scopo della Fondazione, denominata originariamente “Pia Casa di Ricovero” fu quello di dare volto alla carità cristiana, dando accoglienza e cura primariamente alle donne “inferme croniche”.
L’originaria denominazione venne modificata in “Pia Casa di Ricovero Brolis Giavazzi” a seguito dell’atto testamentario, datato 11 luglio 1905, del Cav. Giovanni Giavazzi, atto che consentì l’ampliamento della struttura e l’accoglienza anche di uomini bisognosi.
Con R.D. 14 gennaio 1912, la “Pia Casa di Ricovero Brolis Giavazzi” divenne IPAB, ai sensi e per gli effetti della Legge 17 luglio 1890 n. 6972 e successive modifiche e integrazioni.
Riacquistò l’originaria natura di Ente morale privato per la depubblicizzazione, deliberata dalla Giunta Regionale Lombarda n. V/34498 del 30 marzo 1993, che ne riconobbe la natura di Fondazione con finalità di ispirazione religiosa e collegamento alla Chiesa cattolica (LR 1990 art. 4 n. 21).

L’8 giugno 1993 l’ente con denominazione “Casa di Riposo Brolis Giavazzi” fu registrato presso la Cancelleria del Tribunale di Bergamo al n. 532, p II, v. 26 del registro delle persone giuridiche, come prescritto dall’art. 33 del C.C.
Il 20 settembre 1999 (repertorio n. 85256/18751) la Casa di Riposo Brolis Giavazzi ha adeguato lo Statuto assumendo la denominazione “Casa di Riposo Brolis Giavazzi O.N.L.U.S.”  Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale), come previsto dal decreto legislativo n. 460 del 4 dicembre 1997. Il 28 gennaio 2000, la Regione Lombardia, con delibera 47859, ha approvato la modifica allo Statuto.
La necessità di adeguare la struttura della Casa di Riposo alla legislazione regionale e al tempo stesso l’urgenza di potenziare le attività connesse con le problematiche degli anziani, ha portato la Fondazione a coinvolgere il Comune di Verdello.
Negli anni 2010-2013 ulteriori normative regionali in materia di servizi residenziali per persone anziane, hanno determinato significative criticità rispetto la gestione del servizio che non sono risultate superabili con le risorse della Fondazione. Il Consiglio di Amministrazione, d’intesa con il Comune di Verdello, ha quindi affidato la gestione della Casa di Riposo ad un altro Ente per continuare a garantire il servizio agli utenti e mantenerlo nel territorio di Verdello. La cessione è avvenuta 01.10.2014 (atto Rep. N° 79798 Racc. N°16690 del 16.05.2014) e il trasferimento degli ospiti e del personale nella nuova struttura è avvenuto il 15.01.2015.
Questo passaggio non inficia il senso ultimo della Fondazione stessa, che può continuare ad operare rispondendo ai nuovi bisogni sociali, in linea con le moderne azioni di solidarietà.
Nella Storia della Casa dal 1887 al 23.02.2011 sono state presenti le suore Sacramentine. La loro presenza di 124 anni è stata preziosa sia alla Casa di Riposo che alla Comunità lasciando un segno di fede e di disponibilità nei cuori dei Verdellesi.

Finalità
Lo Statuto, in fase di revisione, mantiene le finalità di solidarietà cristiana e sociale, rispondendo ai bisogni odierni e futuri con nuove forme.
La Fondazione orienta la propria attività a favore di persone e famiglie in stato di bisogno nell’ambito della Regione Lombardia, prioritariamente a Verdello. Opera per la promozione integrale della persona, al fine di migliorare la qualità della vita, lo sviluppo dell’autonomia e della dignità di chi si trova in condizioni di disagio, superando lo stile meramente assistenzialista; opera nei settori dell’assistenza sociale e socio-sanitaria, nonché spirituale, a favore di persone e/o nuclei familiari, svantaggiati in ragione di condizioni fisiche, economiche, sociali e familiari.

Ubicazione
La Fondazione Casa Brolis Giavazzi ONLUS si trova in via Ricovero Brolis, 17, nel centro storico del Comune di Verdello (Bg), comune situato 9 Km a sud di Bergamo e a 9 Km a nord di Treviglio (Bg). È servito dalla S.S. 42 e dalla linea ferroviaria Milano-Bergamo (Stazione di Verdello-Dalmine).